8news.it il giornale online dell'VIII municipio di Roma
seguici anche su: 

Municipio Roma VIII e CNA di Roma uniti per supportare la rete delle attività produttive

Coronavirus: approvato il piano pronto cassa per aiutare le imprese

pronto cassa
pronto cassa

Mentre il Comune di Roma istituisce un numero per i cittadini contro altri cittadini, la Regione Lazio mette a disposizione 55 milioni di euro per finanziare le piccole e medie imprese, partite Iva, start up con il progetto PRONTO Cassa. Un pacchetto di misure di sostegno a cui si potrà partecipare attraverso la piattaforma FARE LAZIO per aiutare imprese e professionisti colpiti dalla crisi econommica conseguente al diffondersi del Coronavirus. Si tratta di finanziamenti, fino a 10 mila euro, per la copertura del fabbisogno di liquidità delle piccole e medie imprese, in modo da poter superare il momento di fermo necessario per il contenimento del coronavirus. Il Presidente del Municipio Roma VIII, Amedeo Ciaccheri, insieme a Stefano Di Niola della CNA Roma iniziano a pensare a quello che accadrà quando questo periodo sarà finito  e condividono la necessità di far conoscere al territorio queste opportunità che arrivano dalla Regione, l'obiettivo che li unisce è quello di essere presenti sul territorio, per le imprese, per le piccole realtà e per le famiglie che stanno attraversando un periodo duro sotto più punti di vista. E' importante che i cittadini sentano la vicinanza delle Istituzioni soprattutto adesso.

https://www.facebook.com/AmedeoCiaccheri.Municipio8/videos/517529925789960/

CARATTERISTICHE DEL FINANZIAMENTO

  • Importo: 10 mila Euro - fisso
  • Durata: da 1 a 5 anni
  • Preammortamento: 12mesi (solo per finanziamenti con durata di almeno 24 mesi)
  • Tasso di interesse: zero
  • Rimborso rata: mensile costante posticipata
  • Nessuna spesa da rendicontare

CHI PUÒ ACCEDERE AL FONDO

  • Le Imprese Medio, Piccole e Micro e i Liberi Professionisti che hanno sede operativa nel Lazio
  • Costituite da almeno 36 mesi
  • Operanti in tutti i settori, ad esclusione di quelli considerati “non etici” e fuori campo di applicazione del Regolamento UE 1407/2014 “de minimis”.
  • Sono ammissibili ai finanziamenti erogati a valere sulla Sezione V anche le MPMI che alla data di presentazione della domanda hanno esposizioni bancarie SUPERIORI a Euro 100 mila.
  • NON sono ammissibili MPMI che hanno già ottenuto uno o più finanziamenti a valere sul Fondo Rotativo Piccolo Credito.
  • Ogni MPMI può ottenere un solo finanziamento a valere sulla Sezione V "Emergenza COVID 19-Finanziamenti per la liquidità delle MPMI"
articolo letto 26 volte
condividi con facebook

Commenti           

commenta l'articolo oppure

© 2020 Giancarlo Abruzzese & 8News.it.